“UNA VOCE PER PADRE PIO”: UNA CASA PER ACCOGLIENZA IN COSTA D’AVORIO COSTRUITA GRAZIE AI FONDI RACCOLTI DALLA TRASMISSIONE DI RAI UNO. In onda in prima serata il 19 giugno prossimo

Scritto da: -

vocepadrepio.jpg
 
Questa volta la solidarietà si può “toccare con mano”, la si può vedere “materializzata”, perchè con i fondi raccolti dalla trasmissione di Rai Uno, “Una Voce per Padre Pio”, nell’ambito del progetto “Sollievo della Sofferenza”, è stata costruita in Costa d’Avorio, nella cittadina Bonoua, una Casa per Accoglienza del Centro Don Orione.
 
Un’iniziativa lodevole, a favore dei bambini ivoriani, realizzata grazie alla determinazione della produzione della trasmissione, la “Guida Production”; al contributo fondamentale dell’Amministrazione Comunale di Pietrelcina - dove ogni anno si tiene la trasmissione - e del pubblico, che ha aderito all’iniziativa di solidarietà con le proprie donazioni.
 
La Casa, un Centro Medico per bambini disabili, è stata inaugurata nelle scorse settimane, alla presenza delle più alte cariche dello stato africano, dei rappresentati diplomatici ed ecclesiastici italiani e della Santa Sede, del Sindaco di Pietrelcina Gennaro Fusco e dell’Assessore Battista D’Andrea, dei produttori della trasmissione, Enzo Palumbo e Gianluca Guida.
 
Per la Costa d’Avorio si tratta di una grande novità nell’ambito dell’assistenza e della cura per i bambini disabili, che, dopo i vari interventi chirurgici, hanno bisogno di una degenza adeguata, con l’assistenza dei propri genitori, in particolare della mamma. Il centro è cosi in grado di ospitare i piccoli con un loro familiare. L’opera è costata oltre 200 mila euro.
 
Quando siamo arrivati a Bonoua, due giorni prima della cerimonia di inaugurazione”, afferma il produttore televisivo, Enzo Palumbo, “i missionari ci hanno accompagnato subito a visitare il “Villaggio Padre Pio”. Arrivati nel centro, la commozione è stata enorme: il suo nome scritto in grande, anche lì, in quel posto dove tutto sa di sofferenza, di povertà, di carità…Ho subito  pensato che avevamo fatto la cosa giusta, certi di continuare la volontà di Padre Pio: Il sollievo della Sofferenza. E Padre Riccardo, direttore del centro Don Orione a Bonoua, leggendo la nostra commozione negli occhi ha aggiunto: sapete come viene chiamata da tutti questa zona? La gente del posto lo chiama “quartiere Padre Pio”! Grazie ad ogni singolo italiano che ci ha permesso di concretizzare un sogno”.
 
Quest’anno, “Una Voce per Padre Pio”, che andrà in onda venerdi 19 giugno su Rai Uno, sempre in prima serata, e condotta da Massimo Giletti e Tosca D’Aquino, festeggerà il proprio decennale con una grande serata-evento, sempre all’insegna dell’intrattenimento sobrio e raffinato e della spiritualità, in ricordo di una delle più grandi figure della Chiesa del XX secolo.
Il cast, che si sta definendo in questi giorni, comprenderà, come sempre, alcuni dei più grandi nomi dello spettacolo italiano, ed una corale di 35 elementi provenienti dalla Costa d’Avorio, accompagnata dal Sindaco di Bonoua, che verrà per esibirsi e ringraziare il pubblico italiano.
 
La campagna di raccolta fondi legata alla trasmissione nasce dalla volontà dei promotori di dare continuità all’operato di Padre Pio, che ha dedicato la sua vita agli altri, ed è gestita dall’”Associazione Una Voce Per Padre Pio ONLUS”.
 
 

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!